My way

Dopo qualche anno di esperienza il lavoro si è specializzato in modo molto diverso dalle agenzie immobiliari, tanto da usare allora lo slogan “La prima NON agenzia”.

Senza nulla togliere all’utile lavoro delle agenzie, nel mondo immobiliare normalmente c’è un intermediario che propone, a che vuol vendere o comprare, degli appartamenti. Li fa vedere, comunica un prezzo e quanto sia trattabile, e aspetta le decisioni delle parti.

Nel caso di Fabrizio Zampetti siamo in tutt’altro modo di vedere la professione. Perché il cliente lo vuol conoscere a fondo, come un medico che fa fare tutte le analisi prima di pronunciarsi. Insomma prende tempo per studiare bene la situazione di partenza, anche perché come dice spesso nella coppia è la donna che sceglie la casa e l’uomo si occupa della parte finanziaria.

Quindi bisogna giocare psicologicamente su due tavoli, trovando soluzioni che accontentino entrambi, evitando le ingerenze di amici e parenti che hanno sempre da criticare e spesso mandano a monte tutto. Non agenzia vuol dire nel caso del nostro ‘one man show’ e ‘tailor made’.

Tutto su misura e in esclusiva.

The house hunter

Nel mondo immobiliare, oggi, se ne sentono e vedono di tutti i colori, specialmente in un settore esclusivo come quello degli immobili di lusso in cui entrano in gioco fattori come fiducia e competenza e le questioni si complicano ulteriormente. Fabrizio Zampetti è una nuova figura in questo mondo: affianca chi deve comprare o vendere e governa con sicurezza ogni parte della trattativa. Da vent’anni (metà della sua vita) Fabrizio Zampetti si occupa di immobili, facendo incontrare desideri, attitudini, propensioni e gusti di coloro che una casa la cercano o la vendono. 

Oggi, mette a disposizione tutta la sua profonda esperienza nel settore per dare vita a un servizio esclusivo di house hunting che è 100% tailor-made,

costruito sulle esigenze di ogni singolo cliente. Per il cliente Zampetti è un sarto, un tailor che opera esclusivamente su misura. Non lascia nulla al caso e, nella burocrazia e fiscalità italiana, la cura maniacale nella gestione delle compravendite è un plus che non ha prezzo.

Quello dell’house hunter è un lavoro dalle mille sfaccettature, che richiede un equilibrio (professionale e umano) notevole: perché la casa non è un oggetto da vendere o comprare, ma un oggetto che ne contiene molti altri, un oggetto da vivere. Fabrizio Zampetti segue ogni momento delle trattative come un medico cura un paziente. Non esiste orario o impedimento logistico che possa fermarlo, Fabrizio è sempre presente e mantiene sempre la parola data.

Chiudi il menu